Richiedi un Preventivo

Nome
Email
Adulti
Bambini
Arrivo*
Partenza*

Palazzo Rollo - Dimora Storica nel centro di Lecce

Palazzo Rollo si trova nel centro storico di Lecce, scenograficamente affacciato sul suggestivo campanile del Duomo.
La struttura è stata sottoposta ad un’opera di restauro che ha permesso di recuperare l’antica bellezza e tutto il fascino originale dell’edificio, rispettando uno spazio unico, di grande atmosfera.
Caratterizzano il Palazzo la rigogliosa vite americana che circonda il cortile interno e la magnifica terrazza, dalla quale gli ospiti possono ammirare, e quasi “toccare”, i monumenti della città. La terrazza è abbellita da piante e fiori tipici della nostra terra, che ne hanno fatto un vero e proprio giardino pensile, luogo ideale per trascorrere all’aperto le serate estive. Dall’inizio della primavera, viene servito l’aperitivo, tutti i giorni, al tramonto. L’ampio cortile interno è a disposizione degli ospiti per il parcheggio delle auto.

Palazzo Rollo è oggi proprietà della famiglia Andretta che nell’Ottocento lo acquistò dai Lopez Y Rojo, concedendo tuttavia il secondo piano ai Teatini che ne fecero un elegante dormitorio, collegato al convento attraverso una porta segreta.
Non è l’unico rifugio che lo splendido palazzo offriva ai religiosi. Una passata ristrutturazione, infatti, ha portato alla luce una strada sotterranea, via di fuga dei vescovi ai tempi duri delle invasioni.
Il piano terra e una buona porzione del primo piano sono, invece, da quasi tredici anni, adibiti a struttura ricettiva che, complice la posizione centrale del palazzo, impressiona turisti e ospiti anche per l’ormai famosa, qui a Lecce, cascata di vite americana che riveste tutta la facciata interna del Palazzo. Il rigoglioso rampicante, che non pochi hanno creduto centenario, è stato “importato” dalla signora Adriana, solo vent’anni fa, dal terrazzo di un suo amico nella Capitale, quando ne rubò un seme forse già immaginando la preziosa coperta di verde.
Un verde che è ancora più bello, assicura la signora, quando in autunno si ritira e lascia spazio al rosso, all’arancione, al giallo e al marrone donando un aspetto cangiante all’intero palazzo. Piccola ma resistente intrusa nella vite americana, inoltre è una pergola d’uva che parte dal basso e risale tutti e tre i piani del palazzo, regalando alla terrazza dolcissimi tralci. E non è solo sulla fitta coltre di verde che hanno l’affaccio i fortunati inquilini di Palazzo Rollo. Gli ambienti più esterni regalano un panorama unico sul corso. Spalancando le finestre ci si ritrova faccia a faccia con un curioso colatoio che soffia via l’acqua e con Sant’Irene che sorregge la città, incassata nel muro ad un’altezza dove solo gli angeli, i santi e i vescovi che passeggiano sulle mura del vescovado riescono a salutare.
Le finestre si richiudono e la scoperta continua all’interno del palazzo di cui un’ala è ancora occupata dalla signora Adriana e dalla figlia Elena. Tra le volte a botte, le volte a crociera e la tappezzeria che un tempo ricopriva tutto ci si immerge in una vera e propria atmosfera d’altri tempi.
Grazie allo “svestimento” del palazzo, cioè all’eliminazione della tappezzeria, è venuto fuori un vero e proprio schizzo d’autore, le prove di colore e di disegno che Geremia Re abbozzò sulle pareti prima di affrescare di un blu sognante la volta dell’attuale Sala Scirocco,impreziosita da un finissimo reticolo dorato, fiore all’occhiello della residenza. Sempre nella stessa stanza, si conserva un’antica iscrizione, simbolo di San Bernardino, acquisito poi dai gesuiti.
Queste sono solo alcune delle meraviglie nascoste di Palazzo Rollo che, tuttavia, riserva per i piani alti il suo più bel tesoro. Privilegio di pochi e dolce scoperta per gli ospiti è infatti la terrazza mozzafiato che si apre dopo una stretta rampa interna di scale, regalando allo sguardo una Lecce che davvero pochi possono dire di aver conosciuto. Una distesa di antenne, comignoli di tutti i tipi, pietra leccese e ampie verande e, in mezzo, il campanile del Duomo che sorge inaspettato dalle chianche della vasta terrazza. E se di giorno il cielo lindo incanta gli occhi inchiodandoli all’orizzonte, è soprattutto di sera che lo spiazzo dona uno spettacolo affascinante con il suggestivo rosario di chiese, distinguibili una per una, punti di luce ferma e sicura tra l’immenso paesaggio urbano.

Leggi di più

Appartamento con terrazza

A partire da 120€

Camera Economy

A partire da 70€

Camera standard 

A partire da 85€

Junior Suite

A partire da 100€

Suite Narciso

A partire da 120€

News